EMERCRIM
Cerca
Close this search box.

Operatori in EMERCRIM

Qualifiche e requisiti di accesso

Ingegneri-informatici

ESPERTI IN GOVERNANCE, INTELLIGENCE, TECHNOLOGY E SECURITY

Trattasi delle discipline privilegiate dalla Riviste edita dell’Ente (‘Urgency’): i candidati disponibili ad essere iscritti con tali funzioni hanno il compito di elaborare progetti, fornire consulenze ed essere formatori per gli specifici settori di intervento. Per l’accesso è richiesta la laurea magistrale in Scienze Politiche, Economia e Commercio, Criminologia, Investigazione e Sicurezza, Relazioni Internazionali, Ingegneria Informatica o affini oltre ad un diploma di specialità universitaria di durata almeno triennale in discipline congruenti o in alternativa: un PhD (anche in settori non congruenti) o l’appartenenza a reparti militari o di polizia con incarichi congruenti anche in quiescenza. Il candidato deve inoltre dimostrare di aver svolto per almeno cinque anni attività professionali coerenti con le suddette discipline.

Criminologi

CRIMINOLOGI, CRIMINALISTI, ESPERTI IN CRIMINOLOGIA O IN CRIMINALISTICA

Hanno il compito di elaborare progetti e fornire consulenze e conoscenze nell’ambito della criminologia o della criminalistica; per i Criminologi o i Criminalisti è richiesta una Laurea Magistrale e il Diploma di Specialista in Criminologia o in Criminalistica rilasciato da Istituti Universitari (in Italia o all’estero, in quest’ultimo caso con allegato il riconoscimento legale rilasciato dagli organi competenti di equipollenza dell’analogo titolo italiano; si rammenta che il Diploma di Specialista in Criminologia Clinica non può essere sostituito con un Master biennale di secondo livello in criminologia o scienze affini) in alternativa un Phd in Criminologia o in Criminalistica; in alternativa essere un Magistrato Ordinario in quiescenza od Onorario in servizio o in quiescenza con almeno nove anni di servizio continuativo effettuato nella funzione; per gli Esperti in Criminologia o Criminalistica, il possesso di una Laurea Magistrale e l’aver svolto per almeno sei anni consecutivi la funzione di Esperto Criminologo (ex Art. 80 O.P.) presso un Istituto di Pena o un UEPE o di Magistrato Onorario (ex Art. 80 O.P.) presso un Tribunale di Sorveglianza o un Tribunale dei Minorenni ovvero Viceprocuratore Onorario per non meno di sei anni consecutivi. Possono accedere a questa categoria anche i titolari della licenza prefettizia per l’investigazione e/o per la vigilanza privata con almeno quindici anni di titolarietà.

PSICOTERAPEUTI DELL’EMERGENZA SANITARIA

Sono impiegati per il sostegno psicologico nelle emergenze sanitarie nel post attacco terroristico, nel post ribellismo sociale, nel supporto al PTSD o nel post catastrofe naturale o artificiale, per lo più operanti secondo il modello ipnologico cognitivo della Scuola Quadriennale di Ipnoterapia Cognitiva di cui l’Ente è gestore. Possono svolgere anche: attività di triage psicologico secondo i criteri previsti per gli interventi psicosociali da attuarsi nelle condizioni critiche e di crisi; sostegno psicologico ai pazienti nelle fasi che precedono le terapie intensive, il coma farmacologico o gli interventi chirurgici in anestesia generale; lo studio, la ricerca, l’operatività per il miglioramento della comunicazione medico-paziente e/o medico-personale sanitario/paziente con particolare riguardo alle terapie sub intensive, intensive e pre-operatorie in genere; occasionalmente sostegno psicologico ai cittadini secondo il modello delle psicoterapie brevi e focali. Requisiti: abilitazione all’esercizio della Psicoterapia certificata dal proprio Ordine Professionale di appartenenza con iscrizione nell’elenco degli psicoterapeuti da almeno dieci anni; tale periodo può essere ridotto a due se il candidato ha frequentato con successo almeno un corso di Psicologia dell’Emergenza o analogo anche in ambito privato o semipubblicistico (ad esempio presso la CRI o il SMOM); ad uno se il candidato ha svolto l’attività di formatore in Psicologia dell’Emergenza in ambito istituzionale. La certificazione relativa sarà valutata discrezionalmente dalla Commissione Tecnico Scientifica. 

PSICOTERAPEUTI DELL’EMERGENZA NELLO SCENARIO BELLICO

PSICOTERAPEUTI DELL’EMERGENZA NELLO SCENARIO BELLICO

Sono impiegati per il sostegno psicologico nelle emergenze sanitarie per le varie tipologie di soccorso in tempo di guerra per lo più operanti secondo il modello ipnologico cognitivo della Scuola Quadriennale di Ipnoterapia Cognitiva di cui l’Ente è gestore. Operano come pronto intervento solo negli scenari suddetti. Requisiti: abilitazione all’esercizio della Psicoterapia certificata dal proprio Ordine Professionale di Appartenenza con iscrizione nell’elenco degli psicoterapeuti da almeno sei anni combinata con la funzione di Psicologo Militare o di addetto al Servizio Psicologico in un Reparto Militare (svolta anche in passato); non è considerata valida tale funzione se prestata presso il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana, presso il Corpo Militare del Sovrano Ordine di Malta o presso le Associazioni di Volontariato della Protezione Civile iscritte nel Registro Nazionale degli Enti di Protezione Civile Nazionale. Titoli preferenziali, la pubblicazione di testi o di articoli scientifici in tema di Psicologia Militare (forniti dell’identificativo DOI), l’aver svolto l’attività di formatore in Psicologia dell’Emergenza, l’aver svolto il supporto psicologico nello scenario bellico.

PEDAGOGISTI DELL’EMERGENZA IN TEMPO DI PACE E IN TEMPO DI GUERRA

PEDAGOGISTI DELL’EMERGENZA IN TEMPO DI PACE E IN TEMPO DI GUERRA

Operano per l’analisi degli scenari sociali colpiti o a rischio di essere colpiti da eventi improvvisi, imprevisti, disastrosi o catastrofici al fine di determinare sia la tipologia dell’intervento sui singoli sfruttando la loro resilienza e resistenza nei momenti di incertezza e di rischio sia sul contesto sociale al fine di evitare la cronicizzazione dello stato di crisi. Parimenti possono occuparsi dei metodi e delle tecniche per la formazione in emergenza dei civili e del personale operativo. Requisiti per l’accesso la laurea magistrale in Pedagogia o in Scienze dell’Educazione o della Formazione, il possesso di un diploma di specialità universitaria (almeno triennale) ed una comprovata e documenta esperienza nello specifico settore in ambito istituzionale; in alternativa al diploma di specialità e all’esperienza, un Phd in discipline congruenti.

Medici-pronto-soccorso

MEDICI DI PRONTO SOCCORSO E DELLE EMERGENZE SANITARIE

In grado di affiancare il soccorso degli psicoterapeuti e dei pedagogisti dell’emergenza. Requisiti: laurea magistrale in medicina e chirurgia, diploma di specialista nelle discipline afferenti (quali l’analgesia, la rianimazione e la terapia intensiva), l’esperienza professionale nello specifico settore per non meno di cinque anni in ambito istituzionale.

Medici-pronto-soccorso

INFERMIERI DI AREA CRITICA

Con specifica esperienza nella rapidità e nell’intensità degli interventi sulle funzioni vitali di soggetti in condizioni critiche. Requisiti di accesso: laurea magistrale in Scienze Infermieristiche, Master di II livello in infermieristica di area critica, esperienza professionale almeno triennale nello specifico settore con la qualifica certificata di infermiere di area critica in ambito pubblico.

Ingegneri-informatici

INGEGNERI INFORMATICI

Per lo studio, la ricerca, la consulenza in tema di trasformazione e programmazione digitale. Requisiti: Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e comprovata e documentata esperienza nel settore almeno quinquennale.

Ingegneri-informatici

ESPERTI IN CYBERTERRORISMO

Per lo studio, la prevenzione, la difesa e l’intervento in caso di attacco informatico terroristico. Requisiti di accesso: il PhD in discipline coerenti, una comprovata laboriosità scientifica nella materia, un’esperienza professionale nel settore almeno triennale, almeno un articolo scientifico congruente munito dell’identificativo DOI. 

Ricercatori-scientifici

RICERCATORI SCIENTIFICI DELL’EMERGENZA

Per lo sviluppo di progetti di ricerca nei settori di interesse dell’Ente pubblicabili sulla Rivista ‘Urgency’; possono presentare domanda di ingresso i Laureati Magistrali in una delle discipline di interesse dell’Ente e dei suoi rami operativi in possesso di un diploma di specialità universitaria (almeno triennale) – o, in alternativa, di un PhD congruente – e di una documentata operosità scientifica in uno o più dei suddetti campi. Sono ammessi in tale categoria – in assenza dei suddetti requisiti – anche i magistrati ordinari – anche in quiescenza – od onorari (questi ultimi con almeno nove anni di servizio continuativo svolto); gli avvocati con esperienza documentata nel diritto internazionale e/o nel terrorismo internazionale; gli appartenenti – anche in quiescenza – dei corpi di polizia – compreso quelli municipali -; i medici legali, i docenti e i ricercatori universitari (in servizio o in quiescenza) con operosità scientifica congruente con i suddetti settori; per tutte queste figure alternative è necessario avere pubblicato almeno dieci articoli scientifici con l’identificativo DOI in materie congruenti.

Studenti

DIDATTI FORMATORI PER I CORSI DI ANTITERRORISMO

Per i corsi di formazione promossi ed organizzati dall’Ente e dai suoi rami operativi, i requisiti di accesso sono determinati caso per caso dall’O.A. in rapporto alla disciplina di insegnamento e per i corsi universitari (o della Scuola Quadriennale di Psicoterapia gestita dall’Ente) dal Direttore Scientifico o Decano o Preside relativo; queste ultime figure (e altre apicali) sono nominate dall’O.A. tenuto conto dei requisiti previsti dalla legge in materia.

Requisito di base per tutti è il possesso del PhD (non per equivalenza normativa ma nominativamente attribuito) coerente con la disciplina che si chiede di insegnare o con i settori di interesse di Emercrim. In alternativa l’essere o l’essere stato per almeno due anni docente/formatore presso una Scuola di Polizia (non municipale) o una Accademia Militare.

press

GIORNALISTI INVESTIGATIVI INVIATI NELLE ZONE DI GUERRA O A RISCHIO ATTACCO TERRORISTICO O RIBELLISMO SOCIALE

Collaborano alla redazione di articoli scientifici o reportage per le Riviste (Urgency e Range) e per la Emercrim-TV; è concesso il disco stampa per l’auto e la Card identificativa come inviato speciale. Requisito di ammissione l’iscrizione all’Ordine dei Giornalisti come Professionista o Pubblicista (in quest’ultimo caso con non meno di quindici anni di iscrizione all’Ordine) e l’aver effettuato almeno un corso formativo – anche ECM – sull’equipaggiamento, sulle precauzioni e sulle norme da rispettare per gli inviati nelle zone di guerra, a rischio terrorismo o calde in genere. Agli ammessi verrà istruita la domanda per ottenere (come giornalisti) il Pass della Procura Generale di Firenze per il libero accesso alle udienze e alle conferenze stampa presso il Tribunale Ordinario di Firenze come inviati delle Riviste o della Emercrim-TV.

Ricercatori-scientifici

BIOETICISTI DELL’EMERGENZA

Hanno il compito, nelle situazioni di crisi e di emergenza, di suggerire le azioni corrette sul piano etico soprattutto agli operatori sanitari o di far parte dei Comitati Etici ad hoc. Requisito di accesso il Dottorato in Bioetica, Neuroetica o in discipline affini e l’aver pubblicato almeno due articoli scientifici (muniti di DOI) nel settore.

Criminologi

ESPERTI NEI SETTORI DELLA INVESTIGAZIONE PENALE

Periti fonici, periti balistici, antropologi criminali, chimici-psichiatri-psicologi-biologi-genetisti forensi, medici legali, investigatori privati abilitati alle indagini penali, quant’altri valutabili dall’O.A. Requisiti di accesso: iscrizione ad un Ordine Professionale o all’Albo dei CTU o dei Periti del Tribunale oppure titolarità di autorizzazione amministrativa se il tipo di attività lo richiede; comprovata e documentata esperienza nel settore per non meno di dieci anni continuativi di attività in ambito pubblico.

Criminologi

ESPERTI NELLA PROTEZIONE PERSONALE E NELLE TECNICHE DI DISARMO

Per il ruolo di formatore teorico e pratico a non atleti; requisito il possesso (nel minimo) del 4^ Dan (per il Judo e il Karate) e una comprovata esperienza nella formazione base in ambito istituzionale per la protezione personale, per le tecniche di disarmo e per l’uso di armi di difesa personale improvvisate, improprie e legali.

Criminologi

ESPERTI BALISTICI

Per il ruolo di formatore teorico e pratico sulle varie tipologie di armi e degli esplosivi utilizzabili durante un atto terroristico e su cosa è utile sapere in tali frangenti e scenari; requisito la comprovata esperienza nel settore in ambito militare e nelle forze dell’ordine o l’attività di CTU nelle specifiche materie con un minimo di dieci anni di iscrizione.

Traduttori

INTERPRETI E TRADUTTORI

Requisiti sono l’iscrizione negli elenchi di importanti associazioni di categoria italiane o estere (es., AITI, ANITI, ATA, CIOL, ITI, ASETRAD, SFT), la certificazione ai livelli C1 e C2 del CEFR, la comprovata esperienza professionale per non meno di cinque anni come interprete e traduttore nelle diverse declinazioni operative; lingue: Arabo, Russo, Cinese, Ebraico.

Survival

ESPERTI NEL SURVIVAL URBANO

Con particolare riferimento alla difesa e alla sopravvivenza urbana in caso di attacchi di guerra (chimica, batteriologica, nucleare), in caso di attacco terroristico, sommossa, guerriglia urbana o eventi catastrofici con analoghi effetti sulla persona e sulla collettività. Requisiti: la comprovata esperienza come formatore nelle modalità della fuga contro corrente umana in panico, negli espedienti speditivi per il superamento di ambienti venefici, per il superamento di ambienti in fiamme, per l’uscita da finestre (su grondaie e con naspo), per la mimetizzazione e il nascondimento, per la fuga dalla tromba degli ascensori, per l’apertura di porte chiuse di varie tipologie, per l’utilizzo di materiali comuni per la difesa, la sopravvivenza e il soccorso in condizioni critiche outdoor e indoor compresa l’alimentazione e il riparo in condizioni critiche, sul come comportarsi in caso di ostaggi, sul come rapportarsi alle forze di polizia o di soccorso intervenienti. L’ammissione avverrà discrezionalmente e insindacabilmente, caso per caso ad opera dell’O.A .in relazione alla documentazione prodotta.

Negoziatori

NEGOZIATORI NELLE SITUAZIONI DI CRISI

La negoziazione in emergenza può essere condotta oltre che dal personale specializzato delle Forze di Polizia – come nel più classico caso del sequestro di persone – anche da chi incidentalmente si trova ad affrontare una situazione critica risolvibile con una corretta relazione comunicativa tra gli attori in gioco secondo le norme, le regole e le prassi operative ed etiche previste per gli specifici casi. Requisito per l’accesso sia – come operatore che come formatore – una comprovata e documentata esperienza, anche passata, nel settore in ambito istituzionale. Titoli preferenziali, l’iscrizione all’Albo dei Mediatori/Conciliatori presso le CCIAA o gli Istituti di Mediazione autorizzarti, l’aver frequentato (con superamento dell’esame finale) il corso universitario per mediatori e conciliatori risolutori dei conflitti, l’iscrizione all’Ordine degli Psicologi, la pubblicazione di articoli scientifici (muniti di DOI) nello specifico settore. L’ammissione avverrà discrezionalmente ad opera dell’O.A. in base alla documentazione prodotta.

Studenti

STUDENTI AMMESSI ALLA SCUOLA QUADRIENNALE DI PSICOTERAPIA GESTITA DALL’ENTE

Possono accedere alla frequenza della Scuola di Psicoterapia gestita dall’Ente, previo superamento di concorso per titoli e per esami, i laureati magistrali (o vecchio ordinamento) in Psicologia o in Medicina e Chirurgia, già iscritti presso i rispettivi Ordini Professionali di appartenenza (v. Artt. 3, 20 e 21 del Regolamento della Scuola pubblicato su questo portale).

Studenti

DOCENTI E DIDATTI DELLA SCUOLA DI IPNOTERAPIA COGNITIVA GESTITA DALL’ENTE

Per l’accesso è necessario (oltre alla specifica e comprovata formazione in ipnoterapia cognitiva)  il  possesso dei requisiti previsti dalla Commissione tecnica consultiva del Miur nella seduta del 07/05/2020 per i docenti universitari e non universitari disponibili all’insegnamento nelle Scuole di Psicoterapia da abilitarsi o abilitate ai sensi del D.M. 509/1998; solo per la presente categoria è prevista la remunerazione oraria secondo le tabelle vigenti per i compensi.

Esperti-in-OSINT

ESPERTI IN OSINT

Requisito una comprovata esperienza teorico-operativa nel settore che sarà valutata discrezionalmente e insindacabilmente dall’O.A. in base alla documentazione prodotta (titoli di studio, pubblicazioni, attività professionale ed altro valutabile).

ADDETTI SERVIZIO INFORMAZIONE CRISI SOCIALI LOCALI

ADDETTI AL SERVIZIO INFORMAZIONE NELLE CONDIZIONI DI CRISI SOCIALI E LOCALI

(per eventi calamitosi, attentati, turbolenze, ribellismo ed altre analoghe condizioni): concretizzano la funzione primaria e istituzionale di Protezione Civile dell’Ente fornendo, in sintonia ed armonia con le forze istituzionali intervenienti e presenti nello scenario dell’emergenza (soprattutto del soccorso, sanitarie e di polizia) informazioni corrette alle vittime e ai presenti su come comportarsi, su cosa fare e non fare nelle condizioni date. Per questa funzione sono impiegabili gli Operatori di Emercrim selezionati dall’O.A. in rapporto alle competenze e professionalità più coerenti con le caratteristiche dell’evento che ne determina l’impiego. Organizzazione, inquadramento, linea di comando, strumenti, metodologie operative, logistica e nomina del Direttore delle operazioni sono a cura, caso per caso, dell’O.A.