Possibili scenari di ribellismo sociale da Covid19: misure per la sicurezza e la protezione personale.

Un secondo gruppo di lavoro (formato da esperti nei diversi settori disciplinari che interessano l’Epidemia del Coronavirus Sars-Cov-2, comunemente ‘Covid-19’) ha iniziato a lavorare in rete col fine di analizzare scientificamente le relative implicazioni medico sanitarie, economiche, psicologiche e soprattutto sociali – legate alla protezione e alla sicurezza civile – al presente e in possibili futuri scenari – in Italia e in particolare nella Regione Toscana.

Come metodo di lavoro è stato utilizzato quello del monitoraggio della Pandemia attraverso l’analisi e la comparazione dei contenuti di programmi televisivi (italiani, stranieri, nazionali e locali), siti web specializzati (tra cui la piattaforma del Cern ‘againstcovid19’) ed altri canali informatici di carattere scientifico.

L’obiettivo è la divulgazione di notizie chiare e attendibili finalizzata anche a ridurre gli stati di ansia, di incredulità e di sospensione sociale causati dalla diffusione di notizie – relativi all’oggetto – anche da fonti autorevoli – poco chiare, incomplete, spesso contraddittorie.

Oltre che in rete le risultanze del gruppo di lavoro saranno pubblicate in un numero speciale monografico della ‘Rivista Internazionale delle Scienze dell’Emergenza: Psicologia, Criminologia, Criminalistica’ Edita da
Emercrim.